Polenta de Noaltri Veneti đźŚşđźŚşđźŚş

Non si poteva stare senza polenta a casa mia, la Nonna addirittura la mangiava con l’anguria, al tempo non la capivo troppo, ma negli anni ho compreso che la Polenta è divina, ottima in tante ricette, morbida, in crema, abbrustolita, in pentola, croccante, con i dolci ed anche con le verdure, come nella prossima ricetta.

Attingo si attingo al taccuino di Mamma anche stavolta, e ne approfitto per partecipare a Talent for Food la sfida culinaria tra trenta Food Blogger dell’Aifb,organizzato in collaborazione con Confindustria Padova

e Dieffe Accademia delle Professioni, atto a far conoscere eccellenze culinarie Venete.

Dicevo la Polenta, la nostra “Poenta” di famiglia era ricca, con salumi, formaggi e verdure, talmente buona che per noi era una festa, quando Mamma aveva tempo di prepararla, povera lavorava sempre, ma la buona Cucina l’aveva nel sangue.

Con piacere oggi vi propongo la sua o meglio la nostra

POLENTA DE NOALTRI

POLENTA DE NOALTRI 1

 

INGREDIENTI

250 g di Farina di Mais Molino Rossetto

200 ml di Latte

100 ml di Olioextravergine di Oliva Brecà

2 Uova

17 g di Lievito Molino Rossetto

Sale q.b.

Pepe q.b

120 g di Prosciuttocotto Martelli

120 g di Galletto della corte Veneta

100 g di Mozzarella

1 Carota

1 Melanzana perlina

1 Zucchina

Radicchio grigliatoValbona q.b

10 g di Cipollotto frescoin cottura poenta

PREPARAZIONE

Per prima cosa, tagliare le parti bianche del Galletto, versare un filo di olio in una padella antiaderente a bordi alti, fare imbiondire delle rondelle di cipollotto, unire i cubetti di Galletto, cuocere per bene, per almeno venti minuti, insaporire con il sale, lasciare raffreddare

Tagliare a striscioline per il lungo, una parte della carota, una parte della zucchina ed una parte della melanzana, saltare le verdure separatamente in una padella unta di olio extra vergine di oliva BrecĂ , mettere da parte

Tagliare a cubetti il prosciutto, basteranno due fette abbastanza spesse, per avere la quantitĂ  che vi serve

Versare la farina, il latte, l’olio extravergine, le uova, il sale, il pepe, in una terrina capiente

Amalgamare bene il tutto, per evitare la formazione di grumi indesiderati

Unire il lievito, i cubetti di prosciutto ed i cubetti di Galletto precedentemente cotti, mescolare per bene dal basso verso l’alto,

rivestire uno stampo a vostro piacere, con la carta da forno, versare il composto, livellare e per finire create dei cerchi con le verdure che avete messo da parte.

Cuocere in forno caldo a 180° per quaranta minuti, assicuratevi della corretta cottura facendo la prova dello stecchino.

Servire caldo come contorno o come piatto unico

poenta talent for food

Advertisements

CIAMBELLA SALATA

Picnic con amici? il blog In cucina con mamma Agnese  ci propone in esclusiva una ricetta rustica e conviviale al punto giusto.La mia torta tomasoni tagliata a metà

INGREDIENTI

300 g di Farina bio 00

1 Bustina di lievito per torte salate

4 Uova

110  ml di Olio di oliva extravergine Bio

100 ml di acqua tiepida

300 g di Pere selvatiche

100 g di Olive di Leccino Ficacci

200 g di Stracchino Bio Tomasoni

150 g di Mortadella Bio

Sale q.b.

Prezzemolo fresco

Menta fresca

1 Noce di Burro

30 g di Pinoli

1 Stampo per torta

Carta da forno

Carta stagnola

2 Ciotole capienti

 

PROCEDIMENTO

In una ciotola inserire : la Farina setacciata, il lievito in polvere setacciato ed il sale, mescolare. Nell’altra ciotola, inserire : le uova, l’olio, l’acqua, lo stracchino e gli aromi tagliuzzati finemente, con lo sbattitore miscelare per bene, quando fatto trasferire nella ciotola della farina aggiungere le Olive, la Mortadella tagliata a dadini  ed una Pera selvatica a piccoli tocchetti, amalgamare per bene.Con la carta da forno, foderare lo stampo, versare l’impasto, livellare per bene. Sulla sommità, dopo averle tagliate a fette spesse ed aver tolto i semi, aggiungere le Pere selvatiche ed alcune Olive di Leccino, per finire ungere le Pere con del Burro a temperatura ambiente.Cuocere in forno per circa 60 minuti, fate attenzione che non si scurisca troppo, per evitarlo coprire con della carta di alluminio gli ultimi dieci minuti di cottura.

via CIAMBELLA SALATA

TiramisĂą aromatizzato al Caffè vanigliato

TiramisĂą

Caffè dal mattino alla sera, anche sul DOLCE che vi propongo oggi, un caffè aromatizzato alla Vaniglia
TIRAMISU’ AL CAFFE’ VANIGLIATO TOPPING CIOCCOLATO E LAMPONI

tiramisu-numero-1

INGREDIENTI
Per 6 persone
1 Confezione di Savoiardi
400 gr di Mascarpone
1 Moca da 6 persne di CAFFE’ aromatizzato alla Vaniglia
1/2 Bicchierino di Cognac alla Vaniglia
6 Cucchiai di Zucchero
1 Stecca i Cioccolato fondente
1 Manciata di Caffè Macinato alla vaniglia
1 pizzico di Sale
1 cucchiaino di Zucchero a velo
200 gr di Frutti di Bosco o Lamponi

instagramcapture_934bd0d2-9ad4-4993-88c8-2b1f0be06b71

PREPARAZIONE
In una terrina capiente,  mescolare il rosso d’uovo, lo zucchero ed il Mascarpone
preparare il caffè alla vaniglia e lasciar raffreddare in una ciotola , versare il cognac,
in un’altra terrina montare a neve l’albume con un pizzico di sale ed un cucchiaino di zucchero a velo,
UNIRE alla crema di uova e mascarpone, realizzare una crema soffice e spumosa.
Iniziare il TiramisĂą, con un primo strato di Savoiardi inzuppati nel caffè vanigliato, un secondo strato di crema, una spolverata di caffè vanigliato, ancora Savoiardi e così via, l’ultimo strato fate in modo sia di Crema, anzi tanta crema, Una bella grattugiata di cioccolato una spolverata di caffè vanigliato,
lasciare in frigorifero per almeno 6 ore prima di gustarlo.
Prima di servire, ultimare con il Topping di Frutti di Bosco o lamponi.
Vi sorprenderĂ  la sua BontĂ , anzi ve ne innamorerete, garantito, sopratutto grazie all’uso del caffè vanigliato.

Coffee Lovers questa è la nostra ricetta ideale!!

instagramcapture_494fdaac-521d-409b-aed9-a3f42cecc74f

GALLETTO DELIZIOSO

instagramcapture_88c71016-426e-40bf-a6e6-2f6ad63335c6INGREDIENTI

Per 4 persone

2 Galletti Vallespluga

500 gr di Erbette di campo

200 gr di Formaggio tipo Scamorza

Olio di Oliva Siciliano

Salvia fresca

Sale q.b.

2 Spicchi di Aglio

Spago da cucinainstagramcapture_88c71016-426e-40bf-a6e6-2f6ad63335c6

PROCEDIMENTO

Primo passaggio, mondare e lavare accuratamente le erbette, cuocerle in poca acqua salata, quando pronte, scolare, strizzare per bene, tagliarle a fettine, e padellare in una teglia con uno spicchio di aglio schiacciato, mettere da parte

Disossare il Galletto, con le parti bianche, realizzare due Fette spesse, alle quali praticare due tagli cadauna, salare l’interno, in ogni una inserire, una fetta di Formaggio e delle erbette, chiudere con lo spago da cucina, entrambe le selle di Galletto, salare la parte esterna, rosolare velocemente i rotoli, in padella antiaderente, accendere il forno a 180°, infornare  il Galletto per circa 20 minuti in una pirofila con delle foglie di Salvia ed un filo di Olio d’Oliva Siciliano

Servire in Tavola con il sugo di Cottura e foglie di Salvia fresche.instagramcapture_543adc94-fa80-45ab-808e-cece0b21a145

Sulla tavola delle Feste  Gusto e leggerezza con

Galletto Vallespluga.